giovedì 17 gennaio 2019

Questa mattina nuovo vertice di governo, poi il Cdm sul decretone

Dopo il rincorrersi di voci di rinvii, di qualche ora, di un giorno, addirittura alla prossima settimana, il Consiglio dei ministri sul decretone ci sarà probabilmente nel pomeriggio. E sarà anticipato da un vertice a tre tra il premier Giuseppe Conte, e i due 'dioscuri' dell'esecutivo gialloverde, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, per sciogliere gli ultimi nodi. E al termine del vertice notturno M5S Di maio annuncia: "Non ci sono sorprese. Il sito per il reddito di cittadinanza parte a marzo e da fine aprile lo eroghiamo".

Il premier Giuseppe Conte in un post su Facebook ha scritto: "Tanti gli impegni che mi aspettano a partire da domani (oggi, ndr). Innanzitutto avremo un consiglio dei ministri importantissimo. Approveremo il decreto che contiene i due provvedimenti chiave di questo governo: il reddito di cittadinanza e quota 100, misure che molti italiani aspettano da tempo e che finalmente diventeranno leggi dello Stato".

Immediata la risposta del ministro: "Non accetteremo diktat e respingeremo i tentativi di far nominare persone non adeguate a questo ruolo così importante e delicato", ha detto in un comunicato. "La politica ha il compito di nominare i migliori presidenti per la loro gestione e i partiti devono restarne fuori", ha aggiunto Costa. "Per il Parco del Circeo, così come per tutti gli altri parchi, stiamo procedendo alle nuove nomine dei presidenti, come ampiamente annunciato - ha proseguito Costa -. Stiamo valutando decine di curricula, e la logica per la scelta e per procedere alla nomina è una sola: la massima competenza, unita al massimo rigore".

Nessun commento:

Posta un commento