sabato 11 maggio 2019

E' morto Gianni De Michelis, ex ministro del Psi di Craxi

E' morto Gianni de Michelis, ex esponente di spicco del Psi di Craxi, di cui è stato a lungo vicesegretario e capogruppo alla Camera. Dall'89 al '92 De Michelis è stato ministro degli Esteri, firmando tra l'altro i Trattati di Maastricht. Tra gli altri incarichi di governo anche quello di ministro del Lavoro. Veneziano, aveva 78 anni.

De Michelis uscì di scena con Mani Pulite. "I procedimenti contro di me furono una trentina - ricordò al Corriere della Sera - Per non diventare matto, mi dissi che dovevo trovarmi qualcosa da fare. E passare dalle discoteche alle biblioteche". Pur fiero delle radici veneziane, De Michelis è il ministro che più ha rappresentato la 'Milano da bere'. Le serate 'goderecce' del socialista dai capelli lunghi e dal fisico rotondo erano la fotografia di un'Italia che voleva mostrarsi dinamica e spensierata. Gli piaceva la bella vita e belle donne. E se ne circondava.

"La condizione per fare politica - raccontò a una tv tedesca - era di potermi divertire. Ballavo di notte, ma dopo 14 ore di lavoro al ministero. Però le mie feste erano le più belle, anche di quelle di Pomicino". 

Nessun commento:

Posta un commento