domenica 19 aprile 2020

Trump: "Se la Cina fosse responsabile ci saranno conseguenze"

Il presidente Usa Donald Trump ha avvertito la Cina che dovrà affrontare conseguenze se il governo di Pechino si rivelasse “consapevolmente responsabile” della pandemia di coronavirus. “Avrebbe potuto essere fermata in Cina prima che cominciasse e non lo è stata, e tutto il mondo soffre per questo motivo” ha detto Trump al briefing quotidiano della Casa Bianca. “E’ stato un errore, un errore è un errore. Ma se fossero stati consapevolmente responsabili, beh, allora ci saranno senz’altro conseguenze”.

Intanto da Wuhan, epicentro mondiale della Pandemia, si rigettano le responsabilità. Il direttore del laboratorio di virologia della città cinese ha smentito infatti categoricamente che la struttura sia all’origine del contagio. “E’ impossibile che il virus provenga da noi” ha detto alla tv di stato cinese Yuan Zhiming.

Secondo la grande maggioranza degli scienziati il nuovo virus è passato da un animale all’uomo, forse in un mercato di Wuhan che vendeva animali selvatici vivi. Ma la presenza a pochi chilometri di distanza dell’istituto di virologia alimenta da mesi l’ipotesi di una fuga dalla struttura di massima sicurezza.

“Sappiamo chiaramente quali tipi di ricerche vengono condotte all’istituto e come sono maneggiati virus e campioni” ha detto Yuan, che dirige una struttura che ospita tra i patogeni più pericolosi al mondo, come il virus dell’ebola. Il fatto che il laboratorio sia a Wuhan “non può impedire alla gente di fare associazioni”, ha detto lo scienziato,accusando i media di tentare deliberatamente di trarre in inganno le persone”, diffondendo informazioni “fondate interamente su speculazioni, senza prove”.

Secondo il Washington Post, l’ambasciata Usa a Pechino, dopo varie visite all’istituto, ha avvertito nel 2018 le autorità Usa delle misure di sicurezza inadeguate prese dal laboratorio che studiava tra l’altro i coronavirus dei pipistrelli.


Nessun commento:

Posta un commento